Italiano  English  

 

   Nato in guerra logo-color-facebook-96.png logo-color-googleplus-96.png logo-color-twitter-96.png

logo-color-youtube-96.png

 

 

 

 

 

 

SINDACO

Rita Rossa

VERGOGNA!

 

Pretendere che si ottemperi ad una sentenza definitivamente esecutiva,

che si applichino tutti gli istituti  contrattuali del CCNL-Dirigenti area II 2006-2009,

è per la Sindaco e per i componenti di Giunta presenti alla seduta del 26.09.2012

un COMPORTAMENTO MOLESTO e di "disturbo" alla attività amministrativa comunale.

 

Dopo tre mesi di miei inviti a pronunciarsi sugli indirizzi da

dettare ai dirigenti-gestori del Comune di Alessandria

la nuova Sindaco e la sua Giunta hanno finalmente

adottato un atto di indirizzo che è una offesa

all'etica, alla giustizia ed al buon governo.

 

Nella parte propositiva dell'atto si dice che l'Avvocatura comunale ha inviato alla Procura

 copia  "delle suddette missive" (chiama "missive" le mie due istanze e la

corrispondenza successiva alle istanze).

 

 Avevo già provveduto io ad inviare alla Procura della Repubblica sia le mie due istanze

(una alla Sindaco ed una al Segretario Comunale) e sia ogni lettera successiva

(si chiamano istanze e lettere e non "missive") in allegato ad un esposto-denuncia

dei comportamenti arroganti tenuti a fronte delle mie due istanze.

 

E' ora che le diverse Aministrazioni comunali di Alessandria,

senza distinzione di colore politico, la smettano di

COSTRINGERE i cittadini a ricorrere alla Giustizia per

OTTENERE giustizia.

 

I DOVERI di IMPARZIALITA' e di TRASPARENZA imposti dalle norme

sono per i dirigenti e gli amministratori del comune di Alessandria

TOTALMENTE SCONOSCIUTI.

 

Ricordare loro tali doveri è atto di fastidio e di LESA MAESTA'.

 

MA CHI SI CREDE DI ESSERE QUESTA GENTE?

 

PER LA LIBERTA' DI ESPRIMERE LE NOSTRE IDEE, DI SCRIVERE PER INFORMARE,

DI DIFENDERE I NOSTRI DIRITTI PRETENDENDO TRASPARENZA ED IMPARZIALITA' 

HANNO LOTTATO IN TANTI SACRIFICANDO, A VOLTE,

LA LORO VITA.

 

 

La deliberazione di Giunta N. 251 è stata adottata il 26.09.2012

ed è stata dichiarata immediatamente eseguibile,

La frase "TESTO RISERVATO NON PUBBLICABILE",

che compare dopo il dispositivo, è finalizzata, più che a tutelare la mia riservatezza,

 a celare i comportamenti faziosi, di parte, della Amministrazione comunale.

O sei un "amico", un compagno di merende, o sei un nemico da schiacciare!

 

Il dispositivo della deliberazione, più che la definizione di un indirizzo è una

conferma ed un sostegno ai comportamenti omissivi e dilatori tenuti dalla burocrazia.

 

In veste di facente funzione di Segretario Generale

ha partecipato alla seduta di Giunta la Bocchio.(*vedi nota in calce)

 

Sempre la Bocchio, come responsabile della Direzione

Staff Avvocatura, ha espresso parere di regolarità tecnica favorevole

e probabilmente ha anche steso personalmente o dettato il testo della deliberazione.

 

Nella seduta di Giunta erano presenti:

Rossa Maria Rita Sindaco

Falletti Claudio Assessore

Ferralasco Marcello Assessore

Ivaldi Giovanni Assessore

Trifoglio Oria Assessore

 

Una maggiore intelligenza, più che la mancanza di pudore,

aveva impedito alle due Giunte precedenti (Scagni e Fabbio) di

schierarsi pubblicamente con i burocrati che, negli anni, hanno,

 a diverso titolo, preso parte alla vicenda. 

L'atto, conseguente ad una mia istanza, è stato adottato nella più

arrogante inosservanza di quanto disposto dall'art. 10bis della Legge 241/90

così come introdotto dall'art. 6 della Legge 15/2005.

 

Nonostante i tentativi di alcuni legislatori illuminati di separare i poteri

di indirizzo e di controllo spettanti alla politica dai poteri di gestione

spettanti alla burocrazia, politici e burocrati continuano a presentarsi

come un tutt'uno nel tentativo di coprire comportamenti di parte.

 

Il tentativo della L 241/90 con le sue successive modificazioni ed integrazioni

di far partecipare, in modo trasparente, il cittadino ai procedimenti di

formazione delle decisioni e di imporre una situazione nella quale

sia possibile DISTINGUERE le responsabilità conseguenti

ad atti di indirizzo e di controllo dalle responsabilità

conseguenti ad atti gestionali

viene SISTEMATICAMENTE

SABOTATO.

 

Politici e burocrati dividono arbitrariamente i cittadini in due categorie,

si appropriano del denaro pubblico e lo utilizzano

 o per favorire gli appartenenti a quella che considerano la categoria dei loro amici 

o per danneggiare quelli che hanno relegato nella categoria di coloro che considerano loro nemici.

 

Tali comportamenti, se pur ricorrenti in ogni forma di potere nel tempo,

sono divenuti abitudine delle Amministrazioni elette a seguito della L. 81/1993.

Spesso il consenso di 1/3 dell'elettorato, ha legittimato le Amministrazioni

a fare esclusivamente gli interessi di una parte utilizzando il contributo intero della collettività.

 

Eccovi la deliberazione della Giunta Comunale

capeggiata dalla sindaco Rita Rossa,

i documenti prolegomeni e la storia.

 

(fai un click sul palazzo)

 

palazzorosso300

 

 

 

Ho denunciato i comportamenti alla Procura della Repubblica

ed ho dato incarico ai miei legali di fare richiesta di danni

(che ho, sin qui, evitato di chiedere).

Quanto ricaverò dalla richiesta danni verrà devoluto totalmente alla comunità.

Lotterò sino a quando i responsabili dei ritardi e delle omissioni verranno condannati a

pagare personalmente i danni conseguenti alla  pervicacia nell'insistere a sostenere azioni ingiuste.

 

Siano essi i politici che le hanno suggerite e/o i dirigenti che le hanno sostenute.

 

Per una cognizione degli eventi che riguardano il rapporto di lavoro dal 1992 ad oggi (luglio 2016) fare click sulla icona che segue

 

libro.

 

*il vezzo di indicare una persona fisica con il solo cognome preceduto dall'articolo determinativo è consuetudine di coloro che operano nella giurisdizione della Giustizia. La sig.ra Orietta Bocchio utilizza tale modalità di indicazione delle persone delle quali "dice" (di solito segretando) qualche cosa. Qui, in violazione dei miei valori di rispetto delle persone,  uso la stessa modalità.

 

 

 

 

 

 

 

© Copyrigth 2008-2018

Human System's Engineering Group

Contatti

Privacy